Select Page

Perda ‘e Liana (Gairo) 

Un torrione naturale a quota 1250 metri s.l.m., le pareti della punta s’innalzano per circa 50 m. e 100 m. di diametro, di struttura calcareo–dolomitica, come tutti i Tacchi della zona “…costituisce un inequivocabile punto di riferimento per tutto il territorio, elemento paesistico tra i più conosciuti della Sardegna…”. Lo accarezzano macchie di corbezzolo ed erica arborea, specie rare ed endemiche. Si può godere un paesaggio mozzafiato, arcaico e solenne, in lontananza si ammirano boschi di leccio, tassi, agrifoglio, Montarbu (Seui), luoghi d’interesse naturalistico ed archeologico il nuraghe Ardasai, abitat naturali per mufloni cinghiali, aquila reale. Non lontano il serpente azzurro del lago del Flumendosa, Le cascate arzanesi di “Rio ‘e Forru”, il villaggio di “Ruinas” di grande interesse archeologico e turistico.



Baunei – Fiordi

Perda Longa (Baunei) 

Il monolilite di Perda Longa si erge isolato, appuntito, sul Tirreno. Propaggine del Supramonte di Baunei, tra S.Maria Navarrese e Codula di Luna. Veniva indicato anche con “Guglia”, “Aguglia”, “Agugliastra” anticamente dai naviganti e “rende compiutamente l’idea della sua forma slanciata, allargata alla base e via via rastremata verso l’alto, la punta. Il monolite piramidale è alto 128 metri. E’ parete integrante del bellissimo tavolato calcareo che copre un vasto territorio di Baunei. Ricoperto, a macchia di leopardo, da una vegetazione tormentata, secondo alcuni potrebbe aver dato il nome di “Ogliastra” a tutta la subregione.E’ raggiungibile anche attraverso una strada comunale che la congiunge con la 125.



Baunei – Fiordi

Perda Longa (Baunei) 

Il monolilite di Perda Longa si erge isolato, appuntito, sul Tirreno. Propaggine del Supramonte di Baunei, tra S.Maria Navarrese e Codula di Luna. Veniva indicato anche con “Guglia”, “Aguglia”, “Agugliastra” anticamente dai naviganti e “rende compiutamente l’idea della sua forma slanciata, allargata alla base e via via rastremata verso l’alto, la punta. Il monolite piramidale è alto 128 metri. E’ parete integrante del bellissimo tavolato calcareo che copre un vasto territorio di Baunei. Ricoperto, a macchia di leopardo, da una vegetazione tormentata, secondo alcuni potrebbe aver dato il nome di “Ogliastra” a tutta la subregione.E’ raggiungibile anche attraverso una strada comunale che la congiunge con la 125.