OGLIASTRA TURISMO | Provincia dell'Ogliastra - SARDEGNA


Vai ai contenuti

Rocce Rosse Blues 2017 Arbatax

EVENTI

ROCCE ROSSE BLUES FESTIVAL 2017

22 LUGLIO
YES FEATURING ARW
Jon Anderson - Trevor Rabin - Rick Wakeman
Fondati nel 1968 proprio da Jon Anderson, gli Yes diventano nel tempo la band di riferimento per tutta la scena progressive inglese e non solo. Acclamati da critica e pubblico, la band ha registrato alcune pietre miliari della storia musicale come “The Yes Album”, “Fragile”, “Close to the Edge”, “Relayer”, “Going for the One” e l'estroso e controverso “Tales from Topographic Oceans”. Nel progetto “YES featuring Jon Anderson, Trevor Rabin, Rick Wakeman” trovano spazio tre figure fondamentali per la storia del gruppo: tra Rick Wakeman, associato alle sonorità “prog” tipiche degli anni ’70, e Trevor Rabin, più vicino a quelle più “pop” degli anni ’80, fa da collegamento Jon Anderson, frontman della band presente fin dai suoi esordi. Completano la line up Lee Pomeroy (al basso) e Louis Molino III (alla batteria), che contribuiscono a mantenere intatto il repertorio originale

30 LUGLIO
GORAN BREGOVICH
+Wedding & Funeral band
Approda a RocceRosse l'eclettico Goran Bregovich che tornerà in Italia con il suo ultimo tour “If you don’t go crazy, you’re not normal!”. Accompagnato dalla mitica Wedding & Funeral Band, la sua storica band che schiera fiati e percussioni poderosi uniti al coro delle voci bulgare, Goran riproporrà i suoi successi insieme alle hits degli ultimi album (Alkohol e Champagne for Gypsies).
Con le radici nei Balcani, di cui è originario, e la mente nel XXI secolo, Goran Bregovic mescola insieme le sonorità di una fanfara tzigana con le polifonie tipiche delle tradizioni bulgare, la chitarra elettrica insieme alle percussioni tradizionali, dando forma ad una musica scoppiettante che intreccia polifonie sacre ortodosse con i moderni battiti del pop e dell'elettronica. Insomma, un sound cosmopolita che si balla ovunque.
1 AGOSTO
SARDINIAN BLUES NIGHT
King howlDon leone - Andrea Cubeddu
Le nuove leve del blues made in Sardinia
Sarà una serata Blues al 100% sardo, curata dall’etichetta indipendente nostrana Talk About Records. Aprirà Andrea Cubeddu, giovanissimo cantautore che si muove tra i rigagnoli del Delta Blues, seguitoLeone, duo che unisce lo stile Delta Blues ad uno storytelling marcatamente rap-blues. A chiudere saranno i King Howl, gruppo di punta della “Sardinian Blues Night”: band targata heavy blues nata nel 2009, con un disco, “Rougarou”, di prossima uscita, ha all’attivo una copiosa attività live, che li ha portati in tour in Germania, Austria, Repubblica Ceca, Svizzera, Ungheria, Belgio e Francia e li ha visti partecipare a numerosi festival internazionali.

AGOSTO
STRICKES!
Vinicio Capossela & Marc Ribot
La collaborazione tra Vinicio Capossela e Marc Ribot comincia nel 1996 con l’irruzione del chitarrista newyorkese ne “Il Ballo di San Vito”. In seguito, il chitarrista mette la prima pietra di “Ovunque Proteggi” del 2006, registrando “Brucia Troia” nella grotta di Ispinigoli, a Calagonone, in Sardegna. Ribot compare ancora in “Marinai, Profeti e Balene” (2011) e in diversi live, tra cui il dvd “Nel Niente Sotto Il Sole”. In totale, Vinicio ha ospitato Marc in una ventina di pezzi della sua discografia e in diversi concerti live, ultimo dei quali al Clapham Grand di Londra nel 2015, in occasione di “Qu’Art de Siècle”, il tour celebrativo della carriera venticinquennale di Vinicio. Ogni volta che Vinicio Capossela ha ospitato Marc Ribot sul suo percorso musicale, la rotta ha virato verso il centro della burrasca. I due maestri dell’insonnia e dell’ammutinamento si ritrovano nel tour “Strikes!”.

4 AGOSTO
FABRIZIO POGGI & GUY DAVIS
Il Blues classicoorigini

Con un disco di fresca uscita, “Sonny & Brownie’s Last Train”, il collaudato duo Poggi-Davis propone un sentito omaggio al Blues acustico americano, in particolare a Sonny Terry & Brownie McGhee, a cui è dedicato il titolo dell’album. Si spazia dalla grande tradizione del Piedmont Blues, fino al folk e al country, sempre blues, attraverso il repertorio di questa storica coppia di musicisti che ha attraversato più di 40 anni di collaborazione musicale. Cantante, armonicista, organettista, Fabrizio Poggi è sicuramente uno dei bluesman italiani più conosciuti e apprezzati a livello internazionale.

4 AGOSTO
IMA BLUES BAND

L' "Ima Blues Band" è una proposta artistica nata per omaggiare i grandi classici del blues e del rock come BB King, Eric Clapton, Jimi Hendrix, Santana e Stevie Ray Vaughan. Davide “Dave” Rossi, Eugenio Mori e Marco Mangelli insieme alla guest star Luca Meneghello hanno condiviso esperienze musicali al fianco di numerosi artisti del panorama nazionale e internazionale. Fra questi possiamo ricordare gli 883, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci e Andrea Bocelli. Un'intesa consolidata negli anni che alla fine li ha convinti ad unire le forze con Filippo Cattaneo Ponzoni, virtuoso della chitarra appena diciassettenne, già premiato per le sue esibizioni live. Da queste premesse nasce un progetto didattico-musicale tra i più innovativi: l'Italian Music Academy, piattaforma didattica e trampolino di lancio creata con l'intento di valorizzare i talenti nostrani e non.


5 AGOSTO
STEFANO BOLLANI

Piano Solo
Dopo il grande successo del “NapoliTrip” tour dell'anno scorso, Stefano Bollani torna per un “bis”, che lo vede “faccia a faccia” con il suo pianoforte. E ovviamente, per uno show senza scaletta, costruito per dare sfogo alla sua abilità nell’improvvisazione e ad i suoi pazzi ed imprevedibili medley. E non poteva essere diversamente per l'eclettico Bollani che sale sul palco per imparare ogni sera qualcosa e “perché è più conveniente che pagare uno psicanalista”. Cerca stimoli ovunque, in tutta la musica del passato ma soprattutto esplora il presente, l’ attimo, improvvisando anche a fianco di grandi artisti come il suo nobile mentore Enrico Rava, Richard Galliano, Bill Frisell, Paul Motian, Chick Corea, Hamilton de Holanda. Con lo stesso animo ha concepito PianoSolo, il modo di far vivere al pubblico lo stesso divertimento che prova ogni volta che tocca il suo pianoforte.



6 AGOSTO
CHIARA CIVELLO
Cantante romana di sangue siculo, Chiara abbandona presto la capitale per trasferirsi alBerklee College of Music, diventando così la prima artista italiana ad esordire con la leggendaria etichetta Verve. Tony Bennett, ha definito la Civello come "la miglior cantante jazz della sua generazione.
"Eclipse” è la sua ultima fatica e l'album n°6 della sua carriera dove Chiara si trasforma ancora una volta: gli elementi che da sempre caratterizzano la sua musica ci sono tutti, ma le sfumature sono inedite, grazie anche alla brillante produzione di Marc Collin (a.k.a dei Nouvelle Vague). Da sempre associata a sonorità jazz, Chiara Civello questa volta si affida alle tastiere anni Settanta e a ritmiche sintetiche. Grazie all’esperienza maturata da Collin nei Nouvelle Vague si propone in una veste vagamente elettronica, con brani cantati in italiano, portoghese e inglese.




HOME | TERRITORIO | OSPITALITA' | DOVE MANGIARE | PORTI TURISTICI | ITINERARI | CONTATTI TURISTICI | EVENTI | INFO | PHOTO GALLERY | PUBBLICAZIONI | PROCEDIMENTI TURISMO | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu